Una carta dei servizi per la trasparenza e la qualità dei servizi del TAR Catania

Salvatore_Veneziano

L’anno 2014, che si avvia a conclusione, è stato contraddistinto da alcuni eventi imprevisti che hanno segnato, e talvolta turbato, la vita e l’attività della Sezione staccata di Catania del T.A.R. Sicilia: da quello di ordine più personale dell’improvviso collocamento a riposo del pres. Campanella, a quello istituzionale della minacciata soppressione di tutte le Sezioni staccate di T.A.R., prevista dal d.l. n. 90 del 2014, a conclusione di un’ampia campagna giornalistica e politica ostile alla giustizia amministrativa.

Fortunatamente, in sede di conversione detta misura non è stata recepita (almeno per quel che riguarda le Sezioni staccate di maggiori dimensioni) dal Parlamento ed è stato così possibile procedere negli ultimi mesi dell’anno all’adozione di tutti gli atti previsti – per legge e da parte dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa – con cadenza annuale per il regolare e proficuo svolgimento dell’attività nell’anno successivo. In questo contesto si inserisce anche questa prima Carta dei Servizi, il cui scopo è quello di riassumere tutte le informazioni utili per coloro che entrano in contatto con il Tribunale, al fine di agevolare lo svolgimento dei rapporti con l’Istituzione e renderlo auspicabilmente più proficuo.

Essa costituisce inoltre strumento di trasparenza e di verifica del raggiungimento e mantenimento dello standard qualitativo dei servizi, fissato quale obiettivo tenuto conto della ormai modesta consistenza delle risorse umane ed economiche disponibili. Lasciando alla verifica dei fatti la prova dell’effettivo conseguimento degli scopi prefissati, desidero formulare al Segretario Generale ed a tutto il personale amministrativo il ringraziamento, mio e di tutti gli altri Magistrati, per questa Carta e per l’impegno e la dedizione con i quali ci collaborano quotidianamente.

Salvatore Veneziano